L'Uruguay vuole diventare un hub tecnologico latinoamericano

L'Uruguay vuole diventare un hub tecnologico latinoamericano, non solo nel Cono meridionale, ha sottolineato
Il presidente dell'Uruguay, Luis Lacalle Pou, ha sottolineato questo giovedì durante un evento della Banca interamericana di sviluppo (IDB) a Punta del Este i vantaggi del proprio Paese affinché gli investimenti continuino ad arrivare.

Nel suo discorso all'inizio del convegno, Lacalle ha evidenziato i punti di forza dell'Uruguay come paese attraente per gli investimenti, oltre al suo impegno per politiche sostenibili.

«Dal 1990 il nostro Paese esporta tecnologia e ad oggi, tra software e servizi, le esportazioni si aggirano intorno al miliardo di dollari. In tutto questo viaggio c'è un viaggio e uno sforzo che è ancorato ad alcuni elementi che vogliamo condividere: il primo e il più importante è il talento nazionale", ha affermato il Presidente.

Lacalle ha anche evidenziato la "crescita significativa" del Paese in termini di infrastrutture.

Ha poi sottolineato la «stabilità dell'Uruguay e la forza delle istituzioni; la vecchia ma sempre più efficace separazione dei poteri" in un Paese "fertile a queste imprese globali".

La globalizzazione è "il fattore scatenante più importante per noi di essere qui oggi e per l'Uruguay di diventare un paese leader in questo senso", ha anche affermato Lacalle.

"Il mondo si è rimpicciolito con la globalizzazione, la pandemia ha accelerato questa globalizzazione e l'Uruguay, con la sua libertà responsabile, è diventato attraente per molte persone per venire a investire, restare e lavorare", ha aggiunto ammettendo che c'era una "carenza di manodopera" per la quale stava lavorando con i suoi collaboratori allo sviluppo di uno strumento legale "per attrarre talenti, siano essi uruguaiani che vivono all'estero o talenti internazionali che vengono a vivere nel nostro Paese e lavorare".

Lacalle ha anche detto ai partecipanti al forum Test & Invest Uruguay Business Summit che il Paese sta avanzando nella tecnologia, nella logistica, nell'agricoltura e nella sicurezza informatica e che ora deve muoversi verso "la prossima frontiera": Internet e la biotecnologia.

Confronta le inserzioni

Confronta